Flavescenza dorata della vite: lotte obbligatorie

Con la Determinazione Dirigenziale n. 298 del 18 maggio 2020 è stato definito il Piano operativo 2020 e le procedure per la segnalazione delle situazioni a rischio per la diffusione della malattia.

Risulta necessario proseguire gli interventi di prevenzione e di lotta per contrastare la malattia e preservare il settore vitivinicolo piemontese anche alla luce del Regolamento di esecuzione (UE) 2019/2072 che ha inserito la flavescenza dorata nell’elenco degli organismi nocivi da quarantena rilevanti per l’Unione (Allegato II).

La lotta contro la malattia si basa sulla profilassi attuata attraverso la tempestiva estirpazione delle piante infette, i trattamenti insetticidi contro l’insetto vettore e l’impiego nei reimpianti di materiale di moltiplicazione sano, l’estirpazione dei vigneti abbandonati e la pulizia degli incolti dalla vite selvatica.

Il Settore Fitosanitario della Regione Piemonte e servizi tecnico-scientifici continuerà a garantire la vigilanza sul territorio.

Si prega di prendere visione anche dell’avviso relativo al divieto di trattamenti in fioritura al fine di salvaguardare le api e gli insetti pronubi (L.R. 20/1998).

Le informazioni tecniche relative alle date di esecuzione dei trattamenti insetticidi verranno diffuse sul territorio dai tecnici viticoli o dagli Enti, dai Comitati o dai tecnici coinvolti nel progetto.

Le segnalazioni su vigneti abbandonati o incolti con vite selvatica possono essere inviate al Settore Fitosanitario e servizi tecnico-scientifici l’indicazione di Comune, foglio e particella/e.

Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito della Regione Piemonte (https://www.regione.piemonte.it/web/temi/agricoltura/servizi-fitosanitari-pan/lotte-obbligatorie-flavescenza-dorata)